Per chi non sapesse a quale evento storico mi sto riferendo, metto il link a wikipedia per chiarire il concetto  a cui mi riferisco.

https://it.wikipedia.org/wiki/Vittoria_di_Pirro

Oggi parliamo di questo esempio di pessima strategia perché stamattina mi è capitato di vedere una scena che mi ha lasciato perplesso e chi mi ha ricordato la vicenda di Pirro.

Ero sul treno e nel mio scompartimento c’era una coppia di anziani americani.

Arriva il controllore e chiede i biglietti che loro possedevano, ma che non avevano obliterato.

Il controllore dopo aver spiegato con un maccheronico inglese la mancanza di obliterazione, gli ha assegnato una multa di 70 euro a testa.

Adesso, io posso capire che le regole sono regole, ma il controllore essendo così zelante è stato vittima della maledizione di Pirro.

Anche se è vero che ha incassato 140€ (che poi vorrei vedere come faranno le ferrovie a recuperare i soldi in America, se questi signori non dovessero pagare) ha creato un danno inestimabile a tutta l’Italia.

Questa coppia di americani ovviamente non era molto felice di pagare 140€ addizionali oltre al biglietto che avevano diligentemente acquistato, e probabilmente ci penseranno 2 volte prima di tornare a spendere i loro soldi qui in Italia.

Probabilmente torneranno a casa e racconteranno ai loro parenti e amici che in Italia li hanno fregati e anche questi ci penseranno bene prima di venire a trascorrere le loro ferie qui.

In questo caso il controllore, a mio giudizio, avrebbe dovuto chiudere un occhio e vidimare lui stesso i biglietti, che palesemente gli americani non avrebbero riutilizzato in quanto turisti.

Ci avrebbe fatto evitare una brutta figura e avrebbe fatto passare l’idea che gli italiani sono comprensivi e accoglienti (mi sembra che i controllori sono comprensivi solo con quei soggetti che chiedono l’elemosina mettendoti il bigliettino sul sedile).

Questo mi ha fatto pensare a quante volte gli imprenditori o chi ha un attività, pensa al piccolo guadagno istantaneo, dimenticandosi del tutto il guadagno che perderà comportandosi come questo controllore.

Ad esempio: come quando al ristorante vi portano un piatto disgustoso voi lo fate presente e il ristoratore non ve lo fa servire di nuovo, anzi ve lo fa pure pagare.

È vero che quel ristorante avrà guadagnato i soldi di quel piatto, ma probabilmente voi cliente, non ci tornerete più e parlerete male di quel ristorante con i vostri amici e conoscenti.

Quindi per guadagnare 5 euro su un piatto, ha perso clientela e si è assicurato pubblicità negativa con il passaparola, uno dei più forti mezzi di pubblicità.

La sua offerta commerciale era un’offerta che avreste voluto rifiutare e sicuramente rifiuterete in futuro!!!

È bene tenere in considerazione queste dinamiche, quando si fanno le proprie offerte, si comunica col proprio pubblico o si offre un servizio al cliente, perché oramai solo chi ha questo tipo di competenze e atteggiamento domina il mercato.